Blog ufficio.com

L'importanza del confronto con gli altri sul lavoro
Pubblicato il 02/06/2017, da Redazione Ufficio.com
L'importanza del confronto con gli altri sul lavoro
La cosa più importante sul lavoro è il confronto con gli altri. Persino più importante della preparazione, del talento, della costanza e della capacità di non farsi abbattere dalle difficoltà. Il confronto con gli altri è più importante di tutto.

La preparazione serve per poter iniziare a lavorare e per far sì che le ore dedicate a quella attività arricchiscano le nostre competenze di base. Diciamo che la condizione necessaria per fare qualcosa è saperla fare. Ma questo è solo il punto di partenza, una carriere per definizione deve andare oltre questo inizio.

Il talento è qualcosa di intangibile e incontrollabile. Si può essere portati per qualcosa ma se non ci applichiamo in quella cosa con le giuste dinamiche finiremo per sprecare il nostro talento.

La costanza è necessaria per tenere viva l'elasticità mentale indispensabile per svolgere al meglio il nostro ruolo e i nostri compiti. Ma è inutile essere costanti nel fallimento, bisogna andare oltre.

La capacità di non farsi abbattere dalle difficoltà serve nei momenti più neri della vostra carriera. È un salvagente più che una qualità per portare quello che fate sul crinale dell’eccellenza.

L'importanza del confronto con gli altri sul lavoro



Confrontarsi con gli altri è più utile di tutte le abilità elencate prima messe insieme. Perché solo dal confronto, quello reale non quello di chi vuole darvi ragione per forza, può nascere qualcosa di nuovo.

I nostri schemi mentali ci guidano verso soluzioni che pur essendo inedite sono ripetitive rispetto a quello che siamo in grado di immaginare. In questo caso nel mondo dei creativi si parla di pensiero laterale, ma questo è impossibile. Nessuno può decidere di pensare fuori dai propri schemi. Ed è una sciocchezza anche credere che esistano degli schemi condivisi da tutti.

Ogni uomo è un individuo e come tale ha una sua identità di pensiero diversa da tutti gli altri.

Non fatevi ingannare dalle similitudini tra i modi di pensare. Sono solo omologazioni superficiali. La verità è che ogni uomo diventa geniale quando guarda il mondo con i propri occhi.

L'unico modo per sfruttare questa genialità è il confronto libero e aperto con gli altri. Molte aziende se sono accorte, ad esempio Facebook. Durante le riunioni di Facebook è vietato dire “NO”. Si può solo ascoltare e proporre il proprio punto di vista. Nella fase di brainstorming l'approccio può essere solo positivo, non esiste critica, perché non è quello il momento.

Dal confronto libero tra i punti di vista di persone diverse, nascono soluzioni inedite e impensabili per una mente singola. Quest'ultima al massimo può confermare se stessa ma non può contraddirsi. Ma è proprio annichilendo quello che pensiamo che arriviamo a un nuovo gradino del pensiero.

Per questo il confronto con gli altri è più importante di tutto.