Blog ufficio.com

5 regole per l'ufficio perfetto
Pubblicato il 02/06/2017, da Redazione Ufficio.com
5 regole per l'ufficio perfetto
Gli uffici non sono tutti uguali e alcuni sono migliori di altri. Ma questo non è quasi mai vero in senso assoluto perché non esiste l'ufficio perfetto. Esiste solo l'ufficio perfetto per te.

Anche se adesso in ufficio ti trovi male, anzi malissimo, rimediare è piuttosto semplice. Basta seguire 5 semplice regole.

5 regole per l'ufficio perfetto



#1 Fai ordine!



Non fraintendere, non serve che ogni cosa sia allineata sulla scrivania e ogni libro o faldone sia accuratamente riposto nella libreria. L'ordine di cui hai bisogno è tuo e solo tuo. Intendo dire, che anche se all'apparenza sembra che sia passato un tornado, l'unica cosa che conta è che tu sappia esattamente dove trovare quello che cerchi.
Ti serve la gomma? Sai che è proprio là, sotto l'angolo destro della seconda risma di fogli stropicciati da usare per gli appunti.
Non trovare le cose è fonte di grande stress, perché spesso interrompe i ragionamenti che stai facendo e obbliga il tuo cervello a saltare da un pensiero a un altro solo per trovare una gomma.

#2 Deve rispecchiare la tua personalità!



Se detesti il colore verde, non puoi avere i cassetti verdi. Non è difficile da capire. Allo stesso modo, se detesti un determinato tipo di design o di arredamento non puoi passarci dieci ore al giorno senza subirne le conseguenze.
In un luogo che non senti tuo è impossibile rilassarti. Considerato che sei al lavoro, quindi non esattamente un luogo di relax, almeno l'ambiente non deve urtare la tua sensibilità.

#3 Deve essere comodo!



Ok, vuoi tenerlo in disordine perché ti organizzi meglio così. Ma almeno la sedia davanti alla tua è libera? Voglio dire, se la situazione lo permette puoi allungarci i piedi o dovresti prima alzarti e spostare il toner della fotocopiatrice?
Questo ovviamente è esagerato, ma la comodità è importante. A partire dalla sedia su cui passi tutte quelle ore.

#4 Deve essere silenzioso!



O almeno devi poter decidere se ti serve silenzio.
Alcune persone non sopportano il rumore, altre invece ci convivono benissimo. Entrambe però a volte hanno bisogno di silenzio e l'ufficio in cui lavorano deve essere in grado di darglielo.

#5 Deve garantire la tua intimità!



Ovviamente non mi riferisco solo alla possibilità di avere una stanza singola tutta per te. Anche nel caso di un ufficio condiviso, ci sono delle cose che forse preferisci fare da solo. Ad esempio le telefonate o mangiare.
Ripeto, non serve che la stanza dove hai la scrivania offra questi privilegi, ma l'ambiente dove lavori dovrebbe prevedere dei luoghi dove tu possa fare cose come mangiare o telefonare senza disturbare o venire disturbato dagli altri.