Blog ufficio.com

10 caratteristiche delle persone empatiche sul lavoro
Pubblicato il 12/12/2016, da Redazione Ufficio.com
10 caratteristiche delle persone empatiche sul lavoro

#1 PERCEPISCONO GLI STIMOLI DELL’UFFICIO IN MODO MOLTO INTENSO


Ascoltano molto ed elaborano un numero smisurato di informazioni provenienti dall’esterno.
Per questo motivo un ambiente di lavoro caotico infastidisce le persone empatiche e riduce la loro produttività.

#2 SONO PERSONE MOLTO SENSIBILI


Comprendono l’umore dei colleghi e vi partecipano sinceramente.
Non cercano di tirarti su il morale distraendoti da ciò che ti affligge, ma siedono accanto a te e condividono il tuo dolore. Inoltre, siccome condividono il tuo stesso ambiente lavorativo riescono molto bene a capire la situazione e spesso sono anche capaci di anticipare i tuoi sbalzi d’umore.

#3 ASSORBONO LE EMOZIONI DEGLI ALTRI


Se versiamo del colorante nell’acqua di un vaso di rose, le rose berranno quell’acqua e assorbiranno il colorante fino a cambiare colore loro stesse. Le persone empatiche sono come queste rose, assorbono le emozioni circostanti e le fanno proprie.
Quindi la tensione del capo, si traduce in tensione loro. L’energia di un collega diventa energia che possono utilizzare sul lavoro.

#4 SPESSO SONO INTROVERSE


L’iper stimolazione sensoriale e la subordinazione all’umore di chi le circonda, spinge le persone empatiche a preferire le situazioni tranquille e spesso addirittura la solitudine.
Vivere subendo le emozione degli altri è molto faticoso e richiede lunghi periodi di riposo lontano da tutto e tutti. Ovviamente non è possibile staccare fisicamente dal lavoro per lunghi periodi, può capitare quindi che a volte sembrino un po’ assorti e sconcentrati.

#5 SONO MOLTO INTUITIVE


Le emozioni sono sempre più sincere delle parole. Chi capisce le emozioni ha la chiave per andare oltre la porta della retorica e mettere a nudo le intenzioni degli altri.
Noi traduciamo questa abilità con la parola intuito ma si tratta di problem solving che prende in esame anche le variabili emotive e per questo è più efficacie soprattutto nei lavori che richiedono abilità interpersonali.

#6 LE RELAZIONI INTIME LE PREOCCUPANO


L’intimità con un collega, anche lieve, implica assorbire le sue emozioni. Per questo le persone empatiche spesso preferiscono stare in disparte e non partecipare alla vita d’ufficio extralavorativa.

#7 VENGONO PRESE DI MIRA DALLE PERSONE CHE SUCCHIANO L’ENERGIA


Le persone empatiche sono sempre molto disponibili con tutti, nonostante questo significhi per loro un grosso dispendio di tempo, energie e a volte anche di benessere psicofisico.
Proprio in virtù della loro disponibilità, vengono prese di mira da chi è pronto ad approffittare della gentilezza altrui. Sono quelli a cui i colleghi mettono sul tavolo le scartoffie che non hanno voglia di sbrigare.

#8 DEVONO PASSARE DEL TEMPO DA SOLE


Rispondere a tutte queste richieste esterne obbliga le obbliga a ricaricarsi. Tutti noi ricarichiamo le energie quando entriamo nella nostra zona di comfort, per alcuni è il partner, per altri un amico, la famiglia, i genitori. Per le persone empatiche l’unica zona di comfort è la solitudine.

#9 AMANO LA NATURA


Oltre alla compagnia, ricaricare le energie richiede anche un setting adatto. Abbiamo già detto che le persone empatiche sono molto sensibili agli stimoli percettivi, per questo la città non fa per loro. Nell’ambiente cittadino la maggior parte degli stimoli sono artificiali (auto, sferragliare del tram, telefoni che squillano, lavori, ecc…) quindi molto stancanti.
I rumori della natura sono più morbidi e non urtano i sensi, anzi sono una colonna sonora rilassante.

#10 SPESSO CONCEDONO TROPPO


Faticano a dire di no e si ritrovano nel paradosso di mettere i proprio bisogni dietro quegli degli altri. Ovviamente c’è chi si approfitta di questo tratto caratteriale delle persone empatiche.
Inutile avvisarle di questo, lo sanno già. Solo che non riescono a negarsi.